Enterprise Gamification: falso mito o efficace strategia aziendale? Qui trovi la risposta

//Enterprise Gamification: falso mito o efficace strategia aziendale? Qui trovi la risposta

Enterprise Gamification: falso mito o efficace strategia aziendale? Qui trovi la risposta

2019-07-08T12:22:55+02:00 1 Aprile, 2019|

Negli ultimi anni la gamification ha acquisito un ruolo importante: si tratta di una tecnica che prevede l’uso di meccaniche e tecniche tipiche del gioco in contesti non ludici.

Tuttavia la Enterprise Gamification (ovvero applicazioni di strategie di gamification in ambito aziendale) non significa semplicemente trasformare l’attività di lavoro in un gioco. Si tratta piuttosto di migliorare le performance aziendali attraverso l’applicazione delle meccaniche di gioco per ottenere cambiamenti comportamentali duraturi e permanenti.

Se il tuo lavoro comporta la gestione di un team oppure hai la responsabilità di gestire un’intera organizzazione, questa guida ti fornirà una comprensione dettagliata di come funziona la gamification e di come potresti implementarla nella tua azienda. La ricerca di Aberdeen Group ha mostrato che le organizzazioni che implementano la gamification stanno vedendo una crescita superiore alla media, superando la concorrenza in modo netto.

Nel dettaglio, chi implementa le tecniche di gamification in modo corretto ottiene un miglioramento dei ricavi annuali, migliorando anche i tassi di conversione dei lead e i tassi di chiusura di opportunità e vendite. La gamification non è riservata solo ad alcuni settori aziendali, ma si estende a tutta l’organizzazione, in quanto il suo scopo ultimo è quello di dare una nuova energia a tutti i dipendenti per far sì che essi aumentino la produttività.

In questo articolo troverai tutte le informazioni che ti permetteranno di capire:

  • I meccanismi alla base della Enterprise Gamification.
  • I settori e ambiti di applicazione.
  • I vantaggi conseguibili da una corretta implementazione.

Molte aziende stanno già applicando questo approccio sul posto di lavoro e stanno vedendo grandi risultati. Questi first movers hanno dimostrato che la gamification è un approccio considerevolmente più potente delle attuali tecniche motivazionali, in quanto riesce a toccare il nucleo di ciò che realmente motiva i dipendenti come persone. Sfruttare questo nuovo approccio richiede una solida comprensione del comportamento umano. È un approccio molto diverso dai metodi esistenti di motivazione sul posto di lavoro e impone di cambiare prospettiva e riconsiderare alcuni concetti che potrebbero inizialmente sembrare contro intuitivi.

Vediamo quindi quali sono i 5 principi fondamentali che richiedono un’attenta considerazione nell’implementazione di strategie di gamification in ambito aziendale.

Le 5 domande per digitalizzare con successo

Identifica il tuo pubblico

Quando analizzi il tuo pubblico è molto probabile che si componga di individui con caratteristiche motivazionali e personalità a volte anche molto diverse.

È quindi necessario considerare queste differenze quando si pensa alle dinamiche di coinvolgimento per le applicazioni aziendali ed è fondamentale comprenderne ogni aspetto se si desidera ottenere un buon coinvolgimento dei partecipanti.

Il professor Richard Bartle ha creato il test di Bartle sulla psicologia dei giocatori: si tratta di un test che attraverso una serie di domande e punteggi classifica i giocatori in diverse categorie di profili comportamentali:

  • Socializzatori
    I socializzatori giocano non tanto per il gioco in sé quanto per l’esperienza di divertimento che traggono dall’interazione con gli altri, dal gioco di squadra e dalla costruzione di relazioni.
  • Esploratori
    In questo caso, il giocatore è interessato soprattutto alla scoperta e alla conoscenza di nuove aree.
  • Competitivi
    L’obiettivo dei giocatori competitivi è quello di competere direttamente con gli altri per dimostrare di essere il migliore e il vincitore.
  • Talentuosi
    Questo profilo comprende i giocatori che sono interessati ad accumulare punti, livelli, distintivi e altri elementi che attestino il loro successo.

Per creare un coinvolgimento a lungo termine, devi pensare a come comunicare con tutti i tuoi utenti.

È fondamentale stabilire un linguaggio comune, a partire da un elenco di verbi che descrivono le motivazioni per il profilo del pubblico che stai tentando di coinvolgere e motivare.

Con un socializzatore dovrai utilizzare tutti quei termini che enfatizzano gli aspetti di cooperazione, condivisione e aiuto; mentre con i competitivi vincere, sfida e migliore sono le parole chiave.

Consigli per il successo di strategie di Enterprise Gamification

1. Identifica i profili comportamentali dei tuoi partecipanti.

2. Elenca le parole che i partecipanti identificheranno con facilità e che riusciranno a far leva sulle loro motivazioni.

3. Assicurati che queste parole si riflettano in:

  • Ogni comunicazione che usi, attraverso tutti i canali.
  • Sfide che metti in campo.
  • I premi che offri.

4. Personalizza:

    1. Crea sfide rilevanti per i partecipanti, il loro ruolo e le attività che stanno eseguendo.
    2. Motiva e sprona i partecipanti nei momenti e nei contesti in cui devono prendere decisioni importanti. Ciò rende imprescindibile la necessità di sfruttare piattaforme e applicazioni cloud e mobile.

5. Misura i comportamenti dei partecipanti e stabilisci un insieme di KPI con cui valutare e rendere oggettivi i progressi.

Un gioco facile da imparare ma difficile da padroneggiare

L’apprendimento è un elemento chiave per coinvolgere qualsiasi persona e incentivarla a compiere determinate azioni o utilizzare strumenti e applicazioni nel modo corretto. Per questo motivo, il primo elemento su cui devi puntare la tua attenzione è quello di rendere il tuo gioco facile da imparare. Un’esperienza avvincente accresce l’apprendimento cognitivo conferendo un senso di realizzazione personale.

Quindi, mira a creare un’esperienza iniziale che promuova un rapido senso di realizzazione creando una serie iniziale di sfide e ricompense facili. Queste aumenteranno il coinvolgimento e faciliteranno l’assegnazione iniziale di premi e ricompense. Man mano che il coinvolgimento aumenta, dovrebbe aumentare anche la complessità delle sfide. Di conseguenza, la consegna di premi, punti e badge dovrebbe rallentare rendendo più difficile il raggiungimento degli obiettivi, ma aumentando di conseguenza il senso del successo.

Ma fai attenzione: trova il giusto equilibrio di difficoltà.

Se rendi le sfide troppo facili (o semplicemente ripeti le stesse sfide), i partecipanti si annoieranno e con il tempo si disinteresseranno. Se le sfide sono troppo difficili, al contrario, diventeranno prima ansiosi e poi tenteranno di disimpegnarsi dal gioco.

L’utilizzo di motivatori e motivazioni intrinseci

Questa è di nuovo un’area in cui è necessario abbandonare il pensiero tradizionale secondo cui i premi in forma monetaria sono la fonte di motivazione più efficace. Nel caso di compiti cognitivi complessi, invece, possono essere più efficaci altri metodi.

Ci sono in effetti 3 principali fattori che influiscono sulla motivazione comportamentale:

  • Autonomia: alimenta il desiderio di avere la possibilità di essere indipendenti.
  • Padronanza: influisce sull’urgenza di migliorare qualcosa che si considera importante.
  • Scopo (o appartenenza): il desiderio di essere parte di qualcosa più grande di se stessi.

Se riesci a progettare il coinvolgimento dei partecipanti per attingere a questi fattori motivazionali intrinseci, scoprirai che in realtà sono molto più potenti dei driver estrinseci come punti, livelli o ricompense finanziarie.

I motivatori estrinseci sono invece ottimi per semplici compiti cognitivi, ma da soli non ti permetteranno di ottenere una motivazione duratura. Ciò avviene solo quando qualcosa (ad es. imparere nuove abilità) è così importante da fungere da motivazione che spinge a continuare a svolgere nel tempo una determinata attività.

I motivatori intrinseci sono di gran lunga più efficaci. Un esempio: fornire strumenti che consentono ai dipendenti di capire come le loro azioni contribuiscono al successo del team o al raggiungimento di un obiettivo aziendale sarà molto più efficace rispetto a dar loro un solo e semplice compenso monetario.

Per assicurarti un successo a lungo termine devi impegnarti a trasmettere ai tuoi dipendenti l’importanza e l’essenzialità del loro lavoro all’interno dell’azienda; la loro importanza come individui dotati di competenze uniche di cui l’azienda non può fare a meno.

whappy enterprise gamification why is effective

Perchè la gamification rappresenta un’efficace strategia aziendale

Le nuovi applicazioni software non sono spesso accolte di buon grado dai dipendenti.

Anche quando lo sono, alle persone spesso non piace usarli. I dipendenti li usano solo perché il loro ruolo lo richiede e non perchè lo vogliono.

Quello che le persone amano fare, invece, è giocare, apprendere e sentirsi realizzati.

Per farti capire il peso che computer e videogiochi hanno attualmente, ecco qualche dato:

  • Mezzo miliardo di persone trascorre almeno 1 ora al giorno giocando al computer e ai videogiochi;
  • Vengono spese 3 miliardi di ore alla settimana in gioco online se si considera la popolazione mondiale;
  • 5 milioni di giocatori negli Stati Uniti trascorrono più di 40 ore alla settimana a giocare, l’equivalente di un lavoro a tempo pieno.

Se la maggior parte dei giochi oggi non sono altro dei software interattivi, perchè riescono ad avere un fascino così elevato e un atteggiamento così positivo?

La risposta è semplice: sono divertenti e coinvolgenti. Inoltre sono in grado di regalare durante il loro completamento un continuo senso di soddisfazione ai giocatori.

Si può ottenere lo stesso risultato considerando l’utilizzo di software aziendali o altre applicazioni?

La risposta è positiva. Sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano che non solo la gamification contribuisce a un migliore tasso di adozione dei software e applicazioni, ma anche ad un maggiore coinvolgimento.

Le dinamiche di gioco permettono di ottenere migliori risultati in termini di lavoro di squadra, collaborazione ed incoraggiano una sana competizione a livello aziendale.

In ultimo, aumentano i livelli di produttività in quanto tutti i partecipanti tendono a:

  • Seguire volontariamente le indicazioni ricevute e migliorarsi in autonomia.
  • Essere motivati ad usare le funzionalità delle applicazioni nel modo migliore.
  • Collaborare in modo più efficace ed efficiente con i loro colleghi.

Ma non trasformare la tua azienda in un gioco

La gamification consiste nello sfruttare elementi delle meccaniche e dinamiche del gioco che incoraggino le persone ad adottare comportamenti che porteranno al conseguimento di determinati obiettivi aziendali.

Devi però prestare attenzione: non è sufficiente incorporare la gamification nei processi aziendali o ancora peggio nell’utilizzo dei software aziendale esistenti. Questo sarebbe un fallimento in partenza e non porterebbe ad alcun risultato.

Piuttosto che cercare di implementare le meccaniche di gioco sui software aziendali esistenti e sperare che ciò incida sull’impegno dei partecipanti ad utilizzarli, è importante concentrarsi sulla progettazione delle dinamiche di gioco. Il coinvolgimento e il corretto l’utilizzo dipenderanno da come hai incluso sfide, strutture dei livelli e premi.

Questi dovrebbero quindi essere strettamente integrati nelle attività che si desiderano migliorare o di nuovi obiettivi da raggiungere.

In questo modo le dinamiche di gioco vengono trasmesse ai partecipanti nel momento opportuno e in modo appropriato, motivando in modo naturale i partecipanti e premiandoli mentre svolgono le attività che desideri.

Le dinamiche di gioco devono essere valutate, ottimizzate e aggiornate regolarmente per mantenere i partecipanti coinvolti e garantire che rimangano all’altezza delle esigenze aziendali (ad esempio, migliorare l’accuratezza delle previsioni, migliorare il mix di prodotti, aumentare la qualità dei dati, aumentare i tassi di successo delle offerte, aumentare la competitività aziendale, reperire informazioni strategiche o migliorare la soddisfazione dei clienti).

La comunicazione deve essere pianificata ed eseguita con attenzione su tutti i canali appropriati (ad es. email, social, video). Ad esempio, devi pensare a come ti rivolgerai ai tuoi utenti, quale contenuti sono necessari per mantenere alto il coinvolgimento e come comunicherai i casi di successo (ad es. email ai vincitori da parte del CEO o video di ricompense pubblicati sui canali social aziendali etc…).

In breve, tutti e cinque i seguenti elementi dovrebbero essere attentamente valutati e pianificati per garantire il successo:

  • La piattaforma di Enterprise Gamification.
  • I contenuti creati e diffusi.
  • La struttura di obiettivi e ricompense.
  • La comunicazione del programma.
  • Il continuo monitoraggio e la misurazione dei risultati.

Come applicare la gamification alla forza vendita

Hai investito nel tuo sistema CRM, ma pensi che il tuo team di vendita possa dare ancora di più?

Magari sei consapevole di avere nel tuo team persone estremamente competenti, le quali hanno il potenziale di diventare le migliori nel loro settore; hai solo bisogno di scoprire come renderle tali e lasciargli esprimere tutto il loro potenziale.

Per questo motivo molti responsabili delle vendite hanno iniziato a selezionare e monitorare indicatori e i KPI relativi alla propria forza vendita. Con questo nuovo approccio massimizzano l’utilizzo di applicazioni aziendali ed individuano quali sono le aree dove intervenire per aumentare le performance della forza vendita.

Gli indicatori di performance (KPI) vengono suddivisi in due macro categorie: indicatori primari e indicatori secondari.

Gli indicatori primari sono KPI che forniscono uno stato di salute della tua azienda.

Essi sono spesso relativi all’intero processo di vendita, sono rivolti al futuro e danno un’indicazione di ciò che è probabile accadrà.

In altre parole, spesso sono fattori misurabili che possono preannunciare futuri miglioramenti o peggioramenti nelle performance della tua impresa. Ad esempio alcuni di questi importanti KPI possono essere:

  • % di crescita nella pipeline di vendita.
  • % di crescita in nuovi mercati.
  • Numero di nuovi brevetti.
  • Il numero di nuovi lead e clienti dal sito web.
  • Numero di visualizzazioni uniche del sito web.

Questi indicatori sono particolarmente utilizzati e sfruttati perché molto legati alle attività di core business di qualsiasi impresa, tuttavia, non sempre sono accurati.

Ad esempio nel caso in cui la percentuale di contatti acquisiti nel percorso di vendita è in aumento potrebbe indicare che le vendite saranno in aumento. Tuttavia, se il team di vendita non è in grado di convertire le fasi di vendita in effettive vendite l’indicatore potrebbe non essere accurato.

Gli indicatori secondari sono KPI che evidenziano le performance aziendali in un dato periodo di tempo. Sono quasi una fotografia istantanea della situazione aziendale.

Allo stesso modo dei precedenti sono ottimi indicatori per valutare le performance raggiunte dalla tua azienda, ma non sono in grado di spiegare perché qualcosa è accaduto. Alcuni esempi di questa tipologia di indicatori possono essere:

  • Vendite annuali.
  • Crescita delle vendite annuali.
  • Margine lordo.
  • Il margine operativo lordo.
  • Entrate nette annue.
  • Crescita del reddito netto annuale.

L’elemento critico nell’utilizzo di qualsiasi indicatore di performance, soprattutto per quelli inerenti le attività di vendita è la cadenza di misurazione e analisi.

Ciò significa che si riuscirà ad ottenere un miglioramento delle performance soltanto se queste analisi vengono svolte con una cadenza appropriata.

Ma come si riescono ad ottenere KPI più efficaci? Abbiamo appena detto che per migliorare le performance è necessario monitorare e analizzare; ma quali sono gli elementi da verificare?

Per ottenere KPI efficaci è necessario motivare la forza vendita in tutte le attività legate al loro operato. La forza vendita deve seguire e rispettare determinati regolamenti e procedure; è solo seguendo un iter corretto che si giunge a un risultato efficace, efficiente e soprattutto misurabile.

La gamification, in questo senso, è uno strumento essenziale. Infatti è in grado, attraverso lo sfruttamento del principio dello stimolo rafforzo, di migliorare le performance dell’organico trasversalmente, mediante interazioni spontanee e non forzate.

Sarà il tuo stesso team di vendita a fornirti KPI per valutare le performance attuali e attese della tua attività.

L’Enterprise Gamification agendo proprio sulla motivazione delle persone funge da facilitatore dei processi organizzativi necessari al monitoraggio di KPI e performance, aumentando esponenzialmente il tasso di adozione e di engagement di tutte le figure coinvolte.

Oltre al miglioramento della produttività e coinvolgimento della tua forza vendita, l’applicazione di strategie di Enterprise Gamification nel retail management ti permette di ottenere altri vantaggi come:

  • Erogare formazione in modo efficace ed efficiente, semplificando il processo e rendendolo più coinvolgente.
  • Supportare e monitorare le vendite in tempo reale, sia per punto vendita che in maniera aggregata.
  • Coordinare tutte le attività relative al visual merchandising dei tuoi punti vendita, ottimizzando così le performance globali.
  • Gestire processi di incentivazione e premiazione degli addetti, basati sulla produttività e sulla responsabilizzazione.
  • Monitorare in tempo reale mediante KPI le performance e supportarti ad implementare azioni correttive tempestive.
  • Ottimizzare e automatizzare i processi tra HQ, District Manager, Store Manager ed Addetti.
  • Attivare e mantenere un atteggiamento proattivo e di crescita dei dipendenti, con conseguente aumento della produttività.
whappy-per-hr-manager

Come applicare la gamification al servizio clienti

La gamification è un potente strumento per aiutarti a passare da un approccio incentrato sui costi ad uno focalizzato sul servizio clienti. Da una ricerca pubblicata da NewVoiceMedia e Opinion Matters emerge che:

  • Il 71% dei clienti che lascia le aziende lo fa a causa di un servizio clienti scadente.
  • Il 61% dei clienti, quando abbandona un negozio, si reca in un negozio concorrente.

Statistiche come queste sono la ragione per cui le organizzazioni lungimiranti stanno cambiando il loro approccio passando da un focus sui costi a un focus sull’assistenza clienti. Le aziende stanno vedendo come un’opportunità la possibilità di fornire un servizio differenziato che promuova la fedeltà e incentivi quindi gli acquisti di potenziali clienti.

Analizzare ogni interazione che i tuoi clienti hanno con la tua organizzazione è un’opportunità per coltivare relazioni durature che ti consentiranno di creare clienti più redditizi.

Ecco come la gamification può aiutarti a creare un vantaggio competitivo attraverso il tuo servizio clienti:

Scoprire

Il primo passo per migliorare il servizio clienti è scoprire i comportamenti che stanno guidando i risultati e le pratiche adottate dalle aziende che ottengono le migliori performance. Questa è la parte più critica per capire come migliorare il tuo servizio di customer care.

Una volta compresi i comportamenti su cui introdurre la gamification e da replicare, è necessario determinare la cadenza di analisi necessaria che si tradurrà in un aumento dei livelli delle prestazioni degli adetti rispetto agli indicatori KPI tipici di attività di customer care.

I software di gamification ben progettati ti permettono di monitorare naturalmente l’attività dei tuoi dipendenti; in particolare con questi software potrai:

  • Scoprire i motivi per cui si ottengono ottime performance.
  • Evidenziare le lacune nell’erogazione dei processi di servizio.
  • Identificare le opportunità di coaching e formazione.
  • Prevedere possibili conseguenze negative in anticipo.

Le soluzioni di gamification consentono di approfondire le attività e i comportamenti che forniscono i risultati desiderati dalla tua azienda e ti offrono l’opportunità di apportare miglioramenti duraturi.

Formare

Una volta compreso il percorso che conduce ad un servizio clienti di successo, è possibile:

  • Fornire una formazione coerente a tutti i soggetti che svolgono attività nel processo di assistenza clienti.
  • Semplificare la sfida di fornire un coaching efficace.
  • Aumentare le prestazioni e le performance dei tuoi dipendenti.
  • Offrire una gestione coerente dei clienti su tutti i canali.

In sostanza, scoprire i migliori comportamenti ti permette di assicurare una formazione realmente coerente ed efficace. La formazione, abbinata all’incentivo offerto dalla strategia di gamification, garantirà una migliore motivazione dei dipendenti e il desiderio di migliorarsi per ottenere migliori risultati.

Accelerare

Mantenere i tuoi dipendenti coinvolti e motivati nell’offrire il più alto livello di servizio possibile ai tuoi clienti ti permetterà di:

  • Velocizzare la risoluzione di problemi.
  • Massimizzare il numero di problematiche risolte.
  • Facilitare l’introduzione di processi e metodi di lavoro migliori.
  • Migliorare notevolmente la reputazione della tua azienda.

Tutti questi output possono essere considerati come indicatori e misure di performance che si correlano all’eccellenza del servizio e alla soddisfazione generale dei tuoi clienti.

La motivazione mantiene i tuoi dipendenti altamente coinvolti rendendo trasparente il successo e sfruttando la natura competitiva di individui e team. Anche le attività di customer care spesso ritenute noiose e per nulla stimolanti diventeranno l’occasione che i tuoi dipendenti vorranno sfruttare al massimo per dimostrarti quanto valgano.

Attraverso l’uso di meccaniche di gioco coinvolgenti, qualsiasi utente è motivato incoraggiato a svolgere nel miglior modo possibile il suo lavoro.

Il coinvolgimento abbinato alla motivazione permettono di far recepire più facilmente suggerimenti, coaching e formazione aziendale, elementi indispensabili per guidare il successo individuale e di squadra.

Il risultato finale sarà un modello incentrato sul cliente in cui l’alta qualità del servizio offerto non dipenderà da strumenti e/o procedure complesse ma semplicemente dalla volontà del tuo personale di dare il massimo.

whappy enterprise risks gamification

Come applicare la gamification alle risorse umane

Analizzando tutti i settori aziendali, è possibile applicare i concetti di gamification anche al tuo team incaricato della gestione delle risorse umane. Attività conosciuta anche come Human Capital Management.

Con questo termine si descrivono le funzioni che fanno parte della gestione strategica globale del capitale umano in un’organizzazione, dalla selezione di nuovi candidati alla pianificazione delle retribuzioni e infine al continuo processo di formazione e qualificazione del personale.

Talvolta può essere una sfida gestire il capitale umano insieme ad ogni altro aspetto di un’azienda, in particolare quando l’azienda cresce e vengono assunti più dipendenti. Tuttavia, la gestione del capitale umano (HCM) ha subito notevoli miglioramenti rispetto ad un tempo grazie ad innovative soluzioni di gestione del capitale umano e alla gamification.

La gamification nel processo di reclutamento

Quale momento migliore per ottenere un elevato coinvolgimento e motivazione, se non quando un nuovo dipendente entra a far parte della tua azienda?

L’ultima cosa che vuoi, quando un dipendente entra a far parte della tua squadra, è che si senta abbandonato o disorientato.

In questa fase la gamification offre una soluzione interessante: attraverso i portali di apprendimento è possibile fornire ai nuovi apprendisti un’esperienza di inserimento coinvolgente; con un percorso di apprendimento intrecciato con informazioni chiave sull’organizzazione sotto forma di microlearning.

I partecipanti devono attraversare delle fasi alla fine delle quali parteciperanno a un gioco che mette alla prova la conoscenza degli aspetti che hanno imparato sull’organizzazione in quel particolare stadio. In altre parole, come un test di valutazione su un capitolo del libro.

Alla fine, i dipendenti devono sostenere una valutazione finale progettata utilizzando tecniche di gamification.

In questo modo, l’azienda riesce a trasmettere tutte le informazioni di base sulla sua filosofia, la sua struttura e il suo organico senza diventare pesante ed estremamente noiosa; ma offrendo una soluzione dinamica, innovativa e coinvolgente.

Dal canto loro, i nuovi assunti hanno vissuto un processo di inserimento più semplice, veloce e si sono identificati nell’azienda attraverso l’uso di portali o applicazioni di gamification aziendali.

Questi strumenti possono configurarsi come un raccoglitori di informazioni inerenti l’azienda, le quali vengono mostrate a dipendenti e collaboratori con un’interfaccia semplice e intuitiva.

In secondo luogo, la gamification ha permesso di rendere più piacevoli e freschi temi noiosi riguardanti la struttura organizzativa aziendale.

Con questa tecnica i dipendenti acquisiscono e conservano più informazioni sull’organizzazione di quanto non farebbero dopo una sessione di formazione tradizionale.

Ancora, la gamification aggiunge un elemento di varietà (ad ogni livello corrisponde un gioco diverso, il quale mantiene vivo il coinvolgimento) e infonde uno spirito di coinvolgimento fra tutti i dipendenti dell’organizzazione.

Utilizzare la tecnologia, la gamification e un sistema integrato del capitale umano ha un’importanza cruciale in tutte le fasi chiave delle risorse umane come ad esempio.

1. Tracciamento dei candidati
Tenere traccia di tutti i tuoi candidati dal contatto iniziale alla fase di onboarding per rendere il processo di assunzione più efficiente ed efficace.

2. Inserimento dei dipendenti
Nuove assunzioni sempre più veloci con software di inserimento dei neoassunti che aiutano a migliorare l’accuratezza dei dati.

3. Soluzioni di gestione delle risorse umane
Eliminazione dei processi manuali delle risorse umane utilizzando una soluzione di gestione delle risorse umane unificata, con un focus più diretto sulle persone.

4. Amministrazione dei vantaggi
Fornire ai dipendenti alcuni dei migliori programmi di benefit disponibili mantenendo la conformità e riducendo al minimo i carichi di lavoro.

5. Monitoraggio del tempo e delle presenze
Mantenere il controllo della tua forza lavoro e la conformità con le leggi sul lavoro, riducendo al contempo i costi di manodopera con un monitoraggio accurato del tempo e delle presenze.

6. Gestione degli stipendi e delle imposte
Ridurre il lavoro amministrativo aumentando l’accuratezza dei dati sui salari, seguendo le regole fiscali aggiornate e mantenendo ulteriormente la conformità.

7. Gestione delle prestazioni
Coaching continuo e feedback ai dipendenti per raggiungere obiettivi aziendali e consolidare allo stesso tempo la formazione e la qualificazione del personale.

whappy enterprise gamification key advantages

La gamification è un’efficace strategia aziendale: la prova definitiva

Attraverso l’utilizzo di una piattaforma e un software di gamification, il tuo team troverà nuovi stimoli per migliorare il proprio metodo di lavoro, concentrare le proprie energie sul raggiungimento degli obiettivi o sul rispetto dei compiti assegnati.

I dipendenti in qualsiasi area aziendale saranno anche in grado di gestire il loro tempo in modo più efficiente e in grado di migliorare se stessi per poi coordinarsi in modo più performante.

La Enterprise Gamification può essere applicata ai tuoi dipendenti ad ogni livello della tua strategia aziendale. Ecco alcuni consigli per avere un sistema veramente efficace:

  • Utilizza classifiche interattive in tempo reale per suscitare interesse e competizione nelle attività quotidiane.
  • Trasmetti gli ultimi aggiornamenti con avvisi “breaking news” e crea engagement con stimoli, commenti e confronti.
  • Includi tutte le classifiche e i punteggi per alimentare una sana competizione.
  • Celebra i risultati ottenuti con una comunicazione vincente.
  • Incoraggia i comportamenti per un adeguato utilizzo delle piattaforme aziendali o CRM assegnando punti e ricompense.
  • Aggiorna almeno ogni trimestre o anche a cadenze più brevi i risultati per mantenere alto l’impegno.

In aggiunta a questi importanti benefici la Enterprise Gamification può risolvere problemi basilari che possono riguardare diversi aspetti, dalla comunicazione tra dipendenti e reparti aziendali alla misurazione delle performance e iniziative di rewarding aziendali.

Comunicazione
La comunicazione è una delle sfide principali tra i dipendenti. Se un dipendente non comunica con un collega senior o junior, il divario comunicazionale è presto creato. Inoltre, poiché la maggior parte della comunicazione avviene quando i manager rimangono fisicamente lontani dai dipendenti, aumenta la portata del gap di comunicazione.

Un’ottima soluzione per rimediare al gap di comunicazione tra i dipendenti è l’uso della messaggistica istantanea. Gli incontri settimanali, le chiamate dei clienti e anche il gergo della comunicazione possono essere oggetto di strategie di Enterprise Gamification per migliorare la comunicazione e generare entusiasmo nei dipendenti.

Gli obiettivi di comunicazione sono quindi gestiti in modo efficace utilizzando metodi di gamification. Ad esempio, gli obiettivi di comunicazione possono essere specificati per ciascun dipendente e il loro grado di raggiungimento può essere facilmente misurato.

Sicurezza, fiducia ed efficienza
La gamification può svolgere un ruolo preminente nella misurazione della produttività e delle prestazioni. Le ragioni sono dovute essenzialmente alla naturalezza con cui i dipendenti vengono coinvolti e soprattutto alla trasparenza di iniziative di ricompense e rewarding. I dipendenti non avranno dubbi sui trattamenti imparziali poiché tutto sarà valutato sulla base dei punteggi individuali, visibili a tutti gli altri partecipanti.

In questo modo, le organizzazioni saranno anche in grado di aumentare la produttività in quanto i dipendenti faranno del loro meglio grazie alla maggiore fiducia nella valutazione dei risultati. Inoltre l’applicazione di strategie di Enterprise Gamification porterà i dipendenti ad impegnarsi a livello inconscio e partecipare alla vita aziendale sentendosi realizzati professionalmente e personalmente.

Formare e stimolare la cultura del lavoro
Soprattutto per i dipendenti lontani per motivi organizzativi o gestionali dalla sede aziendale la formazione e la costante esposizione alla cultura del lavoro dell’organizzazione rimane una sfida. La gamification può aiutare a coinvolgere qualsiasi dipendente in qualsiasi luogo e spronarlo a partecipare attivamente alla vita aziendale, facendone propri i valori e gli obiettivi.

Enterprise Gamification: casi di successo

Se a questo punto ancora pensi che la Enterprise Gamification non sia realmente utile per le aziende, vogliamo utilizzare l’ultimo asso nella manica.

Ecco alcuni dei casi di maggior successo di aziende che hanno implementato strategie di Enterprise Gamification efficaci, raggiungendo importanti obiettivi.

1. U.S. Army
Per iniziare con un interessante esempio di gamification in azione, ecco uno strumento promozionale / di reclutamento che ha generato non poche polemiche. L’esercito americano ha sviluppato U.S. Army, un gioco di simulazione della vita militare come strumento di reclutamento. I candidati interessati a iscriversi possono scaricare gratuitamente il gioco e testare le proprie abilità. Ciò ha permesso da un lato di catturare l’attenzione di un vasto pubblico dall’altro ha permesso di selezionare più facilmente candidati idonei per il reclutamento.

2. NikeFuel
Nike ha lanciato una campagna chiamata NikeFuel come parte della sua vasta community Nike +. In NikeFuel, gli utenti competono tra loro nelle ore giornaliere dedicate all’attività fisica. Un’app sul proprio smartphone annoterà tutte le attività svolte dagli utenti e le trascriverà in punti. Inutile dire il successo che ha generato in termini di competizione, coinvolgimento e condivisione dei successi.

3. Keas
Keas è una piattaforma per il benessere degli impiegati intelligente utilizzata da molte organizzazioni per mantenere i costi dell’assicurazione sanitaria di gruppo contenuti e mantenere basse le spese relative ad eventi come giorni di malattia inutili. Nel suo funzionamento, Keas utilizza la gamification consentendo ai dipendenti delle aziende clienti di accedere ai loro cruscotti personali. Qui possono visualizzare le loro statistiche, ottenere riconoscimenti per risultati come completare compiti o supportare i colleghi per avvicinarsi ai loro obiettivi.

4. ChoreWars
Anche se suona infantile, ChoreWars si è dimostrato un ottimo strumento per aumentare la motivazione in ufficio, specialmente per il completamento di compiti banali che devono essere semplicemente eseguiti. CoreWars altro non è che un sistema di punti da attribuire ai compiti aziendali per fare diventare un gioco la divisione delle responsabilità in ufficio: 30 punti per le telefonate prese, 50 per aver venduto un prodotto, 100 per aver risolto un problema. Ogni gruppo di giocatori non deve far altro che iscriversi on line, creare un sistema di punteggi condiviso e poi dare inizio alla sfida.

Per concludere

Permettici di chiudere l’articolo con un piccolo riassunto di quanto abbiamo detto.
La Enterprise Gamification rappresenta uno dei metodi più efficaci per rivoluzionare la tua strategia aziendale e ottenere importanti risultati.

Alla prima apparenza,questo termine potrebbe portarti fuori strada: la gamification non ha niente a che vedere con i giochi nella realtà.

Gartner definisce la gamification come l’uso delle meccaniche di gioco e del design dell’esperienza per coinvolgere e motivare digitalmente le persone a raggiungere i loro obiettivi.

Quindi, è chiaro che la Enterprise Gamification non ha niente a che fare con i giochi. Ha più a che fare con la strategia e gli obiettivi aziendali, che possono essere raggiunti in modo più efficace attraverso la motivazione e il coinvolgimento dei dipendenti.

Questa strategia viene applicata ad ogni funzione aziendale: dalle risorse umane, alla forza vendita, fino al servizio clienti.

Iniziative di Enterprise Gamification quando ben progettate e svolte ti porteranno in modo naturale e spontaneo ad ottenere la massima produttività di tutti i dipendenti aziendali.

Il metodo di applicazione la rende inoltre sfruttabile in qualsiasi area aziendale e iniziativa, come abbiamo appena visto, consentendo alle imprese di:

  • Definire e mappare obiettivi rilevanti sia per le persone sia per l’organizzazione.
  • Stimolare la motivazione.
  • Incentivare la partecipazione.
  • Monitorare in modo migliore il raggiungimento degli obiettivi.
  • Migliorare la qualità e la qualificazione del proprio capitale umano.

Il filo rosso che unisce tutte le attività di gamification è semplice: identificare, validare e applicare le giuste strategie per far sentire realizzate le persone.

Considerato che il problema del disimpegno e della scarsa fiducia dei dipendenti verso le imprese è universale, la Enterprise Gamification rappresenta una delle soluzioni più efficienti per le aziende per superare questa sfida e garantire i massimi livelli di produttività.

whappy-per-sales-manager