Execution e Delivery e il ruolo cruciale per l’innovazione digitale. Scopri qui cosa è l’execution, come gestirla correttamente e pianificarla in tutti i suoi passaggi

Execution e delivery, “È l’eccellenza nell’esecuzione ciò che mantiene un’azienda competitiva.” – Tom Peters

Le citazioni sull’esecuzione aziendale abbondano, ma il punto centrale è chiaro: una strategia di per sé, per quanto sia brillante, non può garantire il successo senza un’attuazione competente. È proprio l’esecuzione impeccabile che porta ai risultati.

L’esecuzione non è solo attuazione, ma anche creazione. È ciò che dà vita alle idee e le trasforma in realtà concreta.

Nel contesto aziendale e dell’innovazione, il concetto di execution e delivery è fondamentale e si riferisce alla fase di consegna e lancio di un progetto innovativo.

È il processo attraverso il quale le idee, le soluzioni e le innovazioni prendono vita e diventano operative all’interno dell’azienda o sul mercato.

Il delivery implica molto più di una semplice esecuzione; coinvolge la pianificazione dettagliata, l’implementazione efficace e la gestione attenta delle risorse per garantire che le soluzioni siano consegnate in modo coerente e condiviso, in  modo funzionale e allineate agli obiettivi aziendali.

Secondo una ricerca EY, il 50% dei CEO in Italia prevede di fare investimenti significativi sulle tecnologie abilitanti, segno che c’è un cambiamento culturale importante nel nostro Paese e che c’è volontà di andare seriamente nella direzione della digitalizzazione. Insieme alla volontà di investire, primo passo per abilitare veramente l’innovazione in Italia, per una trasformazione tecnologica di successo le imprese devono applicare una ricetta equilibrata che vede da un lato l’implementazione di un mix di tecnologie diverse e dall’altro l’affiancamento di persone con le giuste competenze. Componenti hard e soft insieme sono la chiave per il successo delle imprese”.

L’adozione di innovazioni radicali porta a un aumento del rischio di fallimento, proporzionale al grado di novità e al cambiamento che queste introducono. Questo rischio è legato al potenziale “distacco” all’interno dell’organizzazione, dove la comprensione e l’accettazione dell’innovazione possono essere sfidanti.

Tuttavia, senza un significativo avanzamento rispetto allo stato dell’arte, un’innovazione non è veramente impattante. Le aziende devono quindi bilanciare attentamente il desiderio di innovare con le strategie per gestire il rischio, attraverso comunicazione, formazione, e supporto, per minimizzare il distacco e massimizzare le possibilità di successo. In breve, il rischio è una componente intrinseca dell’innovazione significativa, richiedendo un’attenta gestione del cambiamento.

CTA perché è fondamentale il change management

In questo articolo affronteremo i seguenti argomenti:

Nel contesto dell’innovazione, la delivery è quindi particolarmente significativa. Può essere il punto in cui le idee innovative trovano o perdono il loro impatto. Una delivery efficace consente di capitalizzare le opportunità offerte dalle nuove soluzioni, portandole sul mercato con tempestività e precisione.

L’attitudine all’esecuzione non è semplicemente un “imposta e vai sereno”, ma richiede una costante valutazione e adattamento. I migliori esecutori, sia singoli individui, team o aziende, sono coloro che ottimizzano in modo fluido e flessibile le tattiche di esecuzione. Questi possiedono le capacità di mantenere costante nel tempo la spinta necessarie e il controllo per garantire un’esecuzione di alto livello.

Cos’è l’intersezione dell’esecuzione?

L’esecuzione rappresenta l’intersezione tra la perseveranza e la consegna (vedi l’immagine dell’Intersezione 16 qui sotto). La perseveranza senza risultati è come girare a vuoto, uno sforzo vano. D’altra parte, la consegna senza perseveranza porta a risultati isolati, ma non influenti. Quando unite, però, costituiscono la formula per un’esecuzione efficace.

Perseveranza

Nel contesto dell’esecuzione, la perseveranza rappresenta una concentrazione costante e focalizzata sull’obiettivo. C’è una sottile linea da seguire tra produttività e testardaggine in termini di perseveranza. Se la produttività è focus, ed è il percorso intrapreso, allora la resilienza e la persistenza guideranno certamente verso un’efficace esecuzione.

La mancanza di una delivery efficace può minare il valore delle idee innovative, impedendo loro di restituire insights affidabili e di contribuire con successo alla crescita aziendale. Al contrario una gestione non precisa dell’execution e della delivery rischiano di far sprofondare l’azienda in un immobilismo verso l’innovazione non restituendo certezze utile al controllo con deliverables certi.

Il successo di solito non arriva al primo tentativo ma attraverso iterazioni e adattamenti continui per superare ostacoli e affrontare cambiamenti inaspettati. Mentre alcuni imprevisti possono essere previsti, non è possibile prevederli tutti in modo proattivo.

La persistenza non significa sempre ripetere la stessa azione, ma piuttosto fallire rapidamente e passare all’iterazione successiva. Ogni passaggio successivo dovrebbe essere un miglioramento rispetto al precedente. È una questione di decisioni consapevoli che guidano il processo di esecuzione, riconoscendo che identificare ciò che non funziona è altrettanto importante quanto individuare ciò che funziona. Il processo AGILE identifica esattamente questo tipo di ciclicità per ottimizzare i processi.

Consegna

Nella maggior parte dei casi, coloro che sviluppano la strategia non sono gli stessi che gestiscono la consegna. Prima che la consegna avvenga, c’è un processo di interpretazione per tradurre il risultato previsto. Al momento della consegna, si valuta quanto il risultato corrisponda alle aspettative originali, ed è qui che 2 volte su tre emergono le sorprese.

CTA perché è fondamentale il change management

Execution and delivery are everything: Benefici e Sfide

Di solito i progetti innovativi hanno pianificazioni piuttosto strutturate, non sempre queste riescono ad essere rispettate, il motivo?

Non è stato preso in seria considerazione l’inevitabile processo di change management che prima va affrontato nell’organizzazione.

Di solito, le moderne piattaforme dichiarano un tempo medio di circa 6 settimane per la consegna di un progetto “Enterprise”. Questo sarebbe l’aspettativa. Tuttavia, è davvero realistico attendersi che il risultato si concretizzi in 42 giorni? Certamente, questa prospettiva può avere un forte appeal commerciale per coloro che aspettano da mesi per piccoli cambiamenti, e in teoria potrebbe anche essere così, ma…

No, non avviene quasi mai!

Il motivo risiede come detto in 4 elementi fondamentali del change management che devono essere tutti allineati prima per il processo di trasformazione digitale, gli elementi sono:

  • Cultura
  • Comunicazione
  • Persone
  • Software/piattaforme

Sono molti quindi gli aspetti che devono convergere in un tempo stretto per permettere alle persone di poterne seguire e comprenderne il senso.

La media reale di un progetto? 2, 3 mesi nel caso migliore, quando cioè l’azienda ha al suo interno persone già preparate sul tema e conoscono bene le difficoltà dell’execution.

CTA perché è fondamentale il change management

Il Change Management, o gestione del cambiamento, rappresenta un aspetto cruciale all’interno delle dinamiche aziendali moderne. Affrontare e implementare cambiamenti organizzativi efficaci è diventato imperativo in un mondo in rapida evoluzione. Il change management è un processo che quindi va fatto ovviamente prima dell’execution e delivery e rappresenta la preparazione necessaria e imprescindibile di un’organizzazione per la gestione di un processo innovativo.

Questa disciplina si concentra sulla gestione degli impatti, delle resistenze e delle transizioni che derivano da modifiche sostanziali, siano esse di natura tecnologica, culturale, strutturale o strategica.

Nella sua essenza, il Change Management cerca di guidare le organizzazioni attraverso le fasi delicate di trasformazione, facilitando una transizione fluida e minimizzando possibili ostacoli che potrebbero compromettere il successo delle iniziative di cambiamento.

Il trovare un equilibrio tra l’esigenza di implementare rapidamente un progetto e la necessità di garantire risultati specifici nei processi può risultare una sfida complessa. Spesso, il rischio di dover rispettare scadenze stringenti insieme alla compessità dei processi da far convergere può portare a incorporare le inefficienze stesse pregresse all’interno del processo di innovazione digitale.

L’innovazione non scala e non ottiene adoption? “Regolare”, hai un problema di execution e delivery!

CTA perché il change management fallisce, le cause

Le frasi Killer in un Progetto di Innovazione

Il lancio di un nuovo progetto digitale è un momento cruciale per ogni azienda, ma talvolta è accompagnato da segnali che possono rivelarsi veri e propri campanelli d’allarme. Le “frasi killer” che emergono durante questa fase possono indicare rischi significativi e sollevare dubbi sulla riuscita del progetto.

1″Ma sì… se l’innovazione è valida, si implementerà da sola.”

Questa affermazione riflette una fiducia ingenua nell’efficacia intrinseca dell’innovazione. Non esiste una tecnologia salvifica, ma piuttosto team e metodi organizzati che possono portare cambiamenti significativi in termini di produttività, risparmio ed efficienza.

2″I know my chickens.”

Se il direttore commerciale o l’operation manager afferma “I know my chickens”, potrebbe essere un segnale d’allarme. Questa frase suggerisce una conoscenza superficiale della situazione senza aver approfondito davvero. Potrebbe nascondere un atteggiamento supponente, poiché presumere è più rischioso che verificare.

3″Abbiamo appositamente per questo un innovation manager, fa tutto lui.”

Se si sente questa affermazione durante un progetto di innovazione aziendale, non è necessariamente un campanello d’allarme. Tuttavia, se questa frase indica una totale delega senza coinvolgimento da parte del manager, potrebbe suggerire una mancanza di coinvolgimento nell’innovazione.

Ci si accorge delle sfide solo immergendosi nelle situazioni reali. Per questo motivo, abbiamo ideato un programma formativo unico, finalizzato a sviluppare il team attraverso esperienze che simulano le difficoltà comuni delle aziende durante i periodi di cambiamento. Sei interessato a esplorare ulteriormente questo argomento? Scopri di più sulla nostra Gamification Masterclass 2023 qui.👇👇👇

CTA scopri come ottenere il change management con la Gamification Masterclass

4 “O usiamo il software o pensiamo a lavorare.”

Questa affermazione da parte dei dipendenti durante un progetto di implementazione digitale indica un problema. La tecnologia diventa un ostacolo al lavoro anziché un facilitatore. L’innovazione tecnologica efficace è trasparente agli occhi dell’utilizzatore, diviene un elemento neutro. Per arrivare a questo però è necessario un lavoro appunto in terno di change management per permettere così una execution e delivery adeguata.

5 “Con la nuova piattaforma faremo risultati pazzeschi.”

Questa affermazione indica una mancanza di consapevolezza su ciò che è realistico aspettarsi da uno strumento e su ciò che invece è principalmente in capo alle persone. Il processo di innovazione non ruota attorno agli strumenti acquistati, ma si concentra sul coinvolgimento e sul cambiamento delle persone.

6 “è fatta! Il fornitore si presenterà fra 2 mesi per la consegna go live!”

Se un dirigente spiega che stanno lavorando con il partner a step diffida, suggerisce un approccio di sviluppo delegato ai partner. In questo contesto, il processo è fondamentalmente un lavoro quotidiano, spesso coinvolgendo consulenti o supporti esterni quotidianamente per un processo condiviso di innovazione e implementazione.

7  “non funziona niente in questa piattaforma credevamo meglio”

Quando si sente questa frase ovviamente è già troppo tardi e la frittata è fatta. Il motivo? sempre lo stesso si è sottovalutato fortemente l’impegno necessario interno che deve essere dedicato allo sviluppo della soluzione e al coinvolgimento delle persone. Spesso infatti il rischio sta nella fase formativa, dove concetti e logiche di funzionamento trasmesse in fase formativa  (magari in modo veloce) non sono realmente state acquisite con dominio internamente dai responsabili dell’ azienda. In questo caso problemi di errate compilazioni, data set incompleti e desiderata espressi in modo vago danno subito  contezza della situazione a qualsiasi occhio esterno.

Dopo aver esplorato queste espressioni folcloristiche delle sfide in un progetto di innovazione, esaminiamo le principali sfide che le aziende affrontano in questo contesto.

tipi di change management

Il Change Management come Base per una Perfetta Execution e Delivery

l Change Management è fondamentale per garantire l’efficacia nell’execution e la puntualità nella delivery dei progetti. I principi chiave del Change Management che contribuiscono a questo scopo includono:

  1. Focus sui Bisogni Organizzativi: Porsi obiettivi chiari e misurabili basati sulle necessità dell’organizzazione.
  2. Gestione Proattiva dei Rischi: Identificare e gestire i rischi associati al cambiamento in modo proattivo.
  3. Coinvolgimento di Tutti i Livelli: Assicurare il coinvolgimento di tutti i livelli dell’organizzazione, dal top management ai collaboratori.
  4. Comunicazione Chiara ed Efficace: Mantenere canali di comunicazione aperti e chiari per assicurare che tutti gli stakeholder siano informati e coinvolti.
  5. Monitoraggio e Valutazione Continui: Valutare e monitorare costantemente il progresso del cambiamento per garantire l’allineamento con gli obiettivi stabiliti.

Adottando questi principi, le organizzazioni possono navigare con successo attraverso processi di cambiamento, garantendo che gli obiettivi di progetto vengano conseguiti efficacemente e nei tempi previsti.

  • Vuoi approfondire da vicino come affrontare il cambiamento ed abbattere tutti gli ostacoli? leggi qui la guida al change management👇👇👇

CTA guida al change management
  • Analizziamo ora in dettaglio questi problemi comuni nel corso dell’articolo, evidenziando conta formula Problema /soluzione quali possono essere gli approcci migliori.

    Affrontare queste sfide richiede un equilibrio delicato: fornire strumenti potenti come l’innovazione digitale trascurando la preparazione e l’adattamento necessari sarebbe proprio come fornire “un aereo senza formare adeguatamente i piloti”…beh i risultati potrebbero non essere proprio quelli desiderati.

 Change management resestance
  • Problemi Comuni nel Delivery di Progetti di Innovazione Digitale

    Abbiamo capito quindi che nonostante i migliori sforzi, il percorso di una execution e delivery poco precisa è più frequente di quanto non si pensi.

    Approfondiamo ora i punti precedentemente citati e analizziamo i singoli problemi e soluzioni:

impedimenti e difficoltà con il change management
  • Analizziamo ora in dettaglio questi problemi comuni nel corso dell’articolo, evidenziando conta formula Problema /soluzione quali possono essere gli approcci migliori.

    Affrontare queste sfide richiede un equilibrio delicato: fornire strumenti potenti come l’innovazione digitale trascurando la preparazione e l’adattamento necessari sarebbe proprio come fornire “un aereo senza formare adeguatamente i piloti”…beh i risultati potrebbero non essere proprio quelli desiderati.

change-management-strategy

1 Cultura Aziendale nel Change Management:

Problema:

La cultura aziendale può rappresentare un ostacolo significativo nel processo di change management. Un’azienda con una cultura rigida e resistente al cambiamento può avere difficoltà ad adattarsi a nuove strategie o processi. La mancanza di flessibilità e l’adesione a metodi tradizionali possono limitare l’innovazione e l’efficienza.

Strategie di Superamento:

  • Valutare e comprendere la cultura aziendale corrente: Prima di implementare il cambiamento, è fondamentale comprendere i valori, le credenze e le pratiche attuali dell’organizzazione. Questo aiuterà a identificare gli aspetti della cultura che possono favorire o ostacolare il cambiamento.
  • Comunicazione efficace e coinvolgimento dei dipendenti: È cruciale comunicare chiaramente il motivo del cambiamento e i suoi benefici. Coinvolgere i dipendenti nella pianificazione e nell’attuazione del cambiamento può aiutare a creare un senso di appartenenza e ridurre la resistenza.
  • Sviluppare leader che promuovono il cambiamento: I leader dovrebbero essere esempi di adattabilità e flessibilità, promuovendo una cultura aperta al cambiamento. Essi dovrebbero essere formati per gestire il cambiamento in modo efficace, fornendo supporto e motivazione ai loro team.
  • Celebrare i successi e apprendere dagli insuccessi: Riconoscere e celebrare i successi, anche quelli piccoli, può aumentare la fiducia e l’entusiasmo verso il cambiamento. Allo stesso modo, apprendere dagli insuccessi e adattarsi di conseguenza può contribuire a costruire una cultura aziendale resiliente.
  • Implementare strategie di formazione e sviluppo: Offrire formazione e opportunità di sviluppo per i dipendenti può aiutare a costruire competenze necessarie per il cambiamento e a promuovere una mentalità aperta e flessibile.

Vuoi approfondire il tema del change management con un percorso formativo ad hoc? approfondisci qui con la Gamification Masterclass  👇👇👇

CTA scopri come ottenere il change management con la Gamification Masterclass

2 La Comunicazione

Nell’esecuzione di un progetto, la pianificazione e la chiarezza di comunicazione sono elementi cruciali che possono determinarne il successo o il fallimento. Nonostante l’adozione di sistemi avanzati di pianificazione, come il software che utilizza il metodo Kanban, e l’impiego di numerosi strumenti e piattaforme di comunicazione, i progetti possono ancora incontrare ostacoli significativi. Uno dei problemi più comuni è rappresentato dalla situazione del “chi aspetta chi”, un dilemma che emerge quando non è chiaro quali siano le prossime azioni da intraprendere e chi debba eseguirle.

“Chi aspetta chi?”

Questo scenario si verifica quando i membri del team non hanno una comprensione chiara delle loro responsabilità, delle scadenze o dell’ordine in cui i compiti devono essere completati. Anche con i migliori strumenti di gestione progetti a disposizione, la mancanza di comunicazione chiara e diretta può portare a confusione, ritardi e, in ultima analisi, a una perdita di coesione e direzione nel progetto.

La comunicazione inefficace è quindi uno dei principali ostacoli nel change management. La mancanza di chiarezza, la trasmissione inadeguata di informazioni e l’incapacità di illustrare i benefici e gli obiettivi del cambiamento possono portare a confusione, resistenza e persino a fallimenti nei progetti di trasformazione.

Strategie di Superamento:

  • Sviluppare una strategia di comunicazione chiara: Prima di iniziare il processo di cambiamento, è essenziale sviluppare un piano di comunicazione che delinei chiaramente gli obiettivi, i benefici attesi e l’impatto sul personale. Questa strategia dovrebbe includere i metodi e i tempi di comunicazione.
  • Utilizzare canali di comunicazione multipli: Per raggiungere tutti i dipendenti, è importante utilizzare diversi canali di comunicazione, come email, riunioni, newsletter, e piattaforme interne. Questo assicura che il messaggio raggiunga tutti i livelli dell’organizzazione.
  • Coinvolgere dirigenti e manager: I dirigenti e i manager devono essere i primi a comprendere e supportare il cambiamento. Dovrebbero essere formati per comunicare efficacemente il cambiamento ai loro team, fungendo da ambasciatori del cambiamento.
  • Ascoltare il feedback dei dipendenti: La comunicazione dovrebbe essere bidirezionale. È importante ascoltare e rispondere al feedback dei dipendenti, indirizzando le loro preoccupazioni e domande. Ciò può aiutare a identificare potenziali ostacoli e ad adattare la strategia di cambiamento.
  • Comunicazione continua e coerente: La comunicazione non dovrebbe essere un evento unico, ma un processo continuo. Aggiornamenti regolari sul progresso del cambiamento e la condivisione di successi possono mantenere l’entusiasmo e l’impegno dei dipendenti.
  • Formazione e supporto: Offrire formazione adeguata ai dipendenti per aiutarli a comprendere il cambiamento e le nuove procedure. Il supporto continuo durante il processo di cambiamento è fondamentale per mantenere l’engagement e ridurre la resistenza.

Questo processo è ottenibile con processi di coinvolgimento dei differenti livelli di management all’interno di una organizzazione. Tramite tavoli di co-design e assessment si possono così creare dei percorsi di avvicinamento, coinvolgimento e co-progettazione direttamente con gli interessati.

Questo permette di entrare nelle specifiche relazioni fra Manager, Dirigenti e Dipendenti, definire nel dettagli i desiderata dei “processi e i need” e abbattere così le barriere e ostacoli per una reale e fluida collaborazione.

Queste strategie di comunicazione possono quindi migliorare notevolmente l’efficacia del processo di change management, garantendo che tutti nella organizzazione siano informati, coinvolti e allineati con gli obiettivi del cambiamento.

CTA la forza del co-design nella co-progettazione durante un processo di change management

Gestione delle Persone

Problema:

La resistenza al cambiamento è una sfida comune nel processo di trasformazione aziendale. Spesso, i dipendenti sono riluttanti a modificare le loro routine e modi di pensare, temono l’incertezza e possono non comprendere i benefici della trasformazione. Questo può creare barriere alla collaborazione e al progresso.

Strategie di Superamento:

    • Promuovere un cambio di mentalità: È fondamentale incoraggiare i dipendenti ad adottare un approccio aperto e flessibile al cambiamento. Questo può essere fatto attraverso workshop, sessioni di formazione e incontri che enfatizzano l’importanza di adattarsi a nuove situazioni e l’apprendimento continuo.
    • Incoraggiare la collaborazione: Creare opportunità per i dipendenti di lavorare insieme su progetti legati al cambiamento può promuovere la comprensione reciproca e la condivisione di idee. Questo può includere team interfunzionali o sessioni di brainstorming regolari.
    • Comunicare chiaramente i benefici del cambiamento: È essenziale che i dipendenti comprendano non solo cosa sta cambiando, ma anche perché e come si tradurrà in benefici per loro e per l’organizzazione. La comunicazione dovrebbe essere chiara, coerente e continuativa.
    • Gestire attivamente la cooperazione e il confronto: Fornire occasioni di incontro con tavoli di lavoro, sessioni di CO-design delle attività e co-progettazione delle soluzioni può essere una pratica vincente. Gestire attivamente i feedback ottenuti attraverso discussioni aperte può aiutare a ridurre la resistenza e costruire fiducia.
    • Formazione e supporto per lo sviluppo di competenze: Offrire formazione mirata per sviluppare le competenze necessarie per affrontare il cambiamento. Questo può includere la gestione del tempo, la risoluzione dei problemi, e la comunicazione efficace.
    • Celebrare i piccoli successi e imparare dai fallimenti: Riconoscere e celebrare i successi, anche piccoli, durante il processo di cambiamento. Questo rafforza la fiducia e l’impegno dei dipendenti. Allo stesso modo, imparare apertamente dai fallimenti può incoraggiare un atteggiamento positivo verso il cambiamento.
CTA richiedi consulenza per problemi di digitalizzazione della tua azienda

3. Tecnologia Approccio Strategico vs. Plug and Play:

Problema:

La scelta tra l‘adozione di tecnologie strutturate e soluzioni software “plug and play” rappresenta un dilemma nel change management. Mentre le tecnologie strutturate offrono processi organici e modellabili, richiedono un impegno maggiore in termini di tempo e risorse. Al contrario, le soluzioni plug and play offrono rapidità di onboarding, ma possono rivelarsi meno flessibili nel lungo termine.

Strategie di Superamento:

  • Valutare le esigenze aziendali: Prima di scegliere una tecnologia, è cruciale valutare le esigenze e gli obiettivi a lungo termine dell’azienda. Questo aiuterà a determinare se una soluzione strutturata o una plug and play è più adatta.
  • Vantaggi delle piattaforme strutturate: Le piattaforme strutturate offrono maggiore flessibilità e possono essere adattate per rispondere a esigenze aziendali specifiche. Sono ideali per strategie a lungo termine dove la personalizzazione e l’integrazione con altri sistemi sono cruciali.
  • Benefici delle soluzioni plug and play: Queste soluzioni sono ideali per esigenze immediate e specifiche, offrendo rapidità di implementazione e facilità d’uso. Sono spesso la scelta migliore per operazioni tattiche e per rispondere a esigenze urgenti.
  • Bilanciare strategia e tattica: Non esiste una scelta giusta a priori; le aziende possono beneficiare dall’utilizzare entrambi i tipi di tecnologie. Per esempio, una piattaforma strutturata per operazioni core e soluzioni plug and play per esigenze specifiche e immediate.
  • Preparazione per l’evoluzione: Mentre le soluzioni plug and play possono essere limitate in termini di evoluzione, è importante avere un piano per come queste possano essere integrate o sostituite in futuro, allineandole alla strategia di crescita aziendale.
  • Formazione e supporto: Indipendentemente dalla scelta tecnologica, è fondamentale fornire una formazione adeguata ai dipendenti per massimizzare l’utilizzo delle nuove soluzioni e minimizzare la resistenza al cambiamento.

Considerando questi aspetti, le aziende possono adottare un approccio equilibrato e flessibile all’adozione di tecnologie, scegliendo la soluzione migliore in base alle loro esigenze specifiche e agli obiettivi a lungo termine. Questo approccio consente di sfruttare i vantaggi di entrambe le tipologie di soluzioni, ottimizzando l’efficacia del processo di change management.

Vuoi approfondire il tema della selezione dei partenrs e delle soluzioni nel processo di digitalizzazione? leggi qui l’articolo completo dal titolo ” Make or Buy, quale partner scegliere per il processo di digitalizzazione”, qui l’articolo completo. 👇👇👇

 Approccio Collaborativo con i Partner:

Problema:

La visione del delivery come un processo continuo, più simile a un partenariato che a un’installazione di un prodotto, richiede quindi un cambiamento culturale. Stiamo parlando quindi di un tipo di lavoro Day by Day con i partner e non a slot.

Anche questo può rappresentare un baia cognitivo, l’ approccio a questo tipo di collaborazione è ben meno noto alle aziende che sono invece aiutate dal mercato a chiedere ed “avere nel breve un prodotto”.

Alcune aziende potrebbero quindi essere sedotte da un approccio più veloce, basato su transazioni plug and play, che però potrebbero non essere adeguate alle logiche innovative nell’intento di ricerca.

Strategie di Superamento:

  • Focalizzarsi sulla costruzione di relazioni a lungo termine con i partner, piuttosto che su transazioni singole.
  • Implementare una comunicazione aperta e trasparente tra azienda e partner, facilitando la condivisione di informazioni e il coordinamento delle attività.
  • Incentivare una mentalità di apprendimento continuo e adattamento, riconoscendo che il successo nel contesto digitale richiede una flessibilità e una collaborazione costanti. Ne tempo le informazioni rilevanti di valore emergeranno in modo distinto.

In conclusione, la gestione delle difficoltà nell’implementazione di progetti digitali richiede un approccio olistico che tenga conto di variabili come la cultura aziendale, le competenze dei dipendenti e la natura stessa delle soluzioni implementate.

La consapevolezza e la flessibilità sono fondamentali per affrontare con successo queste sfide in un mondo in rapida evoluzione.

CTA scopri come ottenere il change management con la Gamification Masterclass

La Gamification nel processo di execution e delivery

La gamification, ovvero l’applicazione di elementi tipici dei giochi in contesti non ludici, può essere un potente strumento nel processo di Change Management, sia nelle fasi di execution che di delivery. Ecco alcuni vantaggi tangibili:

  1. Miglioramento della Motivazione: L’uso di elementi ludici come sfide, competizioni, feedback e ricompense può aumentare significativamente la motivazione dei dipendenti. Questo approccio rende il processo di apprendimento e adattamento più coinvolgente e meno stressante.
  2. Facilitazione dell’Apprendimento: I giochi possono semplificare concetti complessi e aiutare i dipendenti a comprendere meglio i nuovi processi e sistemi. La gamification rende l’apprendimento interattivo e pratico.
  3. Incremento dell’Impegno: Attraverso la gamification, i dipendenti possono sentirsi più coinvolti nel processo di cambiamento. La competizione sana e gli obiettivi ludici creano un ambiente di lavoro stimolante e coinvolgente.
  4. Miglioramento della Collaborazione: I giochi di squadra possono promuovere la collaborazione e il lavoro di squadra, aspetti cruciali in qualsiasi processo di cambiamento.
  5. Valutazione Continua del Progresso: I sistemi di punteggio e le classifiche permettono di monitorare i progressi in tempo reale, fornendo un feedback immediato e motivando i dipendenti a migliorare continuamente.
  6. Riduzione della Resistenza al Cambiamento: La gamification può ridurre la resistenza al cambiamento rendendo il processo più accattivante e meno intimidatorio.
  7. Misurazione Efficace dei Risultati: I giochi consentono di misurare i risultati in modo chiaro e oggettivo, facilitando l’analisi dell’impatto del cambiamento.

In sintesi, la gamification trasforma il processo di change management in un’esperienza più dinamica e interattiva, migliorando drasticamente il team building e la cooperazione.  Questo elemento diviene determinante per il successo delle organizzazioni nella fase di implementazione del cambiamento.

CTA approfondisci qui la guida alla gamification per scoprire come modellare la tua azienda e le organizzazioni nella digitalizzazione

Conclusioni

In conclusione, mentre l’attenzione alle novità del mercato esterno e concorrenti è divenuta per talune organizzazioni ossessiva, dall’altra parte abbiamo invece un valore nell’execution e delivery che ne sostanzia il vero vantaggio competitivo.

Le aziende quindi devono mettere al centro l’importanza dell’execution interna molto prima di qualsiasi altra strategia, è questa infatti che permette di creare valore in modo continuativo in ogni organizzazione permettendo di innescare i circolo virtuoso della crescita.

È quest’ultima infatti uno dei fattori chiave di successo di una organizzazione. L’execution ben gestita è il fondamento su cui si costruisce una sana funzionalità di un modello aziendale, sia che si tratti di offerta di prodotti, di servizi o di innovazione digitale. È attraverso una delivery efficace che le idee si trasformano in azioni, dando feedback certi e conferendo alle aziende un conoscenza profonda e direttive certe sul proprio modello di business.

La delivery quindi è a tutti gli effetti un modello di esecuzione capace di creare un vantaggio competitivo duraturo per ogni organizzazione.

CTA richiedi consulenza per problemi di digitalizzazione della tua azienda

#change #management #execution #fails #delivery #teambuilding #digitalization #innovation   Whappy gamification platform