Gamification nei programmi di Formazione

/, Risorse Umane/Selezione/e-learning/role play/Gamification nei programmi di Formazione

Gamification nei programmi di Formazione

2019-01-02T16:29:20+01:00 27 Dicembre, 2018|

Per anni sono stati impartiti programmi di formazioni unidirezionali: il formatore passava i concetti ai dipendenti, i quali si trovavano poi ad applicarli in autonomia, in due momenti distinti.

Succede ancora nella maggior parte delle aziende e i risultati mediocri all’interno dei processi aziendali portano due gravi peggioramenti: dipendenti demotivati e management che riduce di conseguenza il budget in formazione.

Il “gioco” può fare la differenza quando si tratta di imparare a migliorare o sviluppare ulteriormente le nostre vite professionali. Moltissime persone stanno già sfruttando le potenzialità che offre la Gamification nel crescere in modo efficiente ed efficace.

La nuova idea di utilizzare il gioco nell’imparare l’utilizzo di dinamiche , per migliorare le abilità professionali, è qualcosa che attrae sempre più aziende, perchè promuove in modo rilevante la produttività e compie un’evoluzione oltre il “mero” gioco e coinvolge logiche di riconoscimento e ricompensa. Non si tratta più quindi di una formazione d’aula statica, ma di azioni attraverso modalità più ingaggianti e motivanti per il singolo.

Quotidianamente molte persone utilizzano il gioco (basta pensare alle diverse piattaforme quali: computer, console, smartphone…ecc) , ma è davvero possibile adattare il gioco anche nel mondo del lavoro? La risposta è: sì.

Uno degli aspetti positivi della formazione tramite il gioco è la “simulazione“: i dipendenti possono mettersi nei panni di un avatar immaginario con determinate caratteristiche con le quali devono imparare a gestire uno specifico ambiente ed acquisire certe abilità. La simulazione crea vere situazioni, ma il rischio di fallimento è inesistente, promuovendo quindi la sicurezza in sé.

training gamification Whappy

Nel momento in cui giochi, ti diverti, così facendo oltre a trasmettere positività ai lead stessi aumenti la produttività e il desiderio di aumentare ulteriormente i risultati.

L’utilizzo della gamification nei programmi di formazioneporta ad un incremento di produttività del 43% (Fonte: Gartner)

La cultura di formazione basata sul gioco offre le condizioni ideali per chi ne usufruisce: per esplorare, imparare, collaborare con i colleghi e crescere insieme stimolando anche lo spirito di gruppo.

Massimizzando il coinvolgimento e minimizzando la frustrazione, l’inefficienza e la noia. Cosa puoi imparare attraverso il gioco e la simulazione? Virtualmente, qualsiasi cosa. La simulazione ed il gioco offronono molti modi di comunicazione, interagendo molto più velocemente e con meno rischi che nella vera vita aiutando a sviluppare la fiducia ed imparare a come lavorare con diverse tipologie di squadre.
Un’altra buona ragione per utilizzo del gioco e la simulazione è il tempo con l’utilizzo di una deadline e un termine massimo che incentivi l’utente a realizzare rapidamente risultati.

Dopo gli anni della filosofia learning-by-doing è venuto il momento di aggiungere la componente ingaggiante e fortificante del progetto di formazione: l’uso della gamification. Creare degli schemi di apprendimento che coinvolgano fin da subito in prima persona il dipendente è la chiave vincente per fissare l’innovazione e le procedure. Inoltre si aggiungono due criteri di valutazione:

  • autovalutazione continua in tempo reale da parte dell’utente
  • monitoraggio dei piani di formazione da parte del management.

In questo modo è possibile valutare il reale grado di apprendimento e di implementazione dei concetti, avviando anche un processo di incentivazione e motivazione per i singoli utenti, chiamati a diventare i supereroi dell’apprendimento e dello sviluppo aziendale.

per maggiori informazioni sulle possibili soluzioni clicca qui